Gatti vagabondi: due gatti avventurosi alla scoperta dell'Europa (con i propri padroni)

giugno 22, 2018


Molte persone, quando organizzano il proprio viaggio, faticano a trovare una sistemazione temporanea per i propri animali. Sofia e André hanno trovato una soluzione a questa sfida portando i loro due adorabili gatti, Luna e Tufas, con loro durante un viaggio di un anno in giro per l’Europa.

Leggi l’intervista sotto sulla loro esperienza di viaggio e su come sono i loro gatti come compagni di viaggio.

Vagabond cats in Spain

Quali paesi avete visitato durante il vostro viaggio fino ad ora?

André: Siamo partiti dal Portogallo, attraverso Spagna, Andorra, Francia, Italia e Balcani. La nostra meta è la Russia dopo la quale torneremo a casa attraversando la parte settentrionale dell’Europa.

Come avete deciso di fare questo viaggio?

André: Era da tanto tempo che stavamo pensando di realizzarlo, ma c’era sempre qualcosa che ce lo impediva, quindi l’anno scorso abbiamo deciso che era il momento di lasciare da parte ogni scusa! Sofia già lavorava da casa come VA e io avevo un lavoro a tempo indeterminato, quindi ho dato le dimissioni. Successivamente siamo partiti e abbiamo iniziato a viaggiare!

Vagabond cats traveling

Avete avuto qualche timore all’inizio di questo viaggio?

Sofia: Si, non è stato facile per noi, specialmente con i nostri gatti. La paura più grande era di non riuscire a trovare degli alloggi che accettassero animali, ma si è rivelato non essere un problema.

André: Abbiamo avuto dei momenti bizzarri quando i proprietari di alloggi su Airbnb dicevano: “Resteranno per tutto il tempo dentro i loro box, giusto?”, ma riusciamo sempre a trovare almeno 2-3 posti alternativi che accettano animali.

Tufas and Luna

Quindi dove alloggiate solitamente?

André: All’inizio, stavamo campeggiando, cosa che i gatti adorano. Si arrampicavano sugli alberi, correvano via e sparivano per ore, ma adorano il nostro cibo, quindi tornano sempre! Ora, che fa più freddo stiamo in alloggi Airbnb o in degli ostelli.

Sofia: Siamo stati abbastanza fortunati da trovare degli ostelli per gli animali con ciotole e tutto il necessario!

Come stanno vivendo il viaggio i gatti?

Sofia: Ora sta diventando più semplice per loro cambiare posti e stanno diventando più curiosi. Iniziano ad esplorare più velocemente e trovano il posto in cui dormire più rapidamente quando arriviamo in un posto nuovo.

Vagabond cats

Avete avuto dei problemi con la polizia di frontiera quando mostravate i gatti?

André: Per niente. Abbiamo tutti i documenti per loro, ma la polizia non controlla davvero. Qualche volta nessuno sa che stiamo attraversando la frontiera con due gatti!

Quale paese vi ha sorpreso di più?

Sofia: La Bosnia mi ha sorpreso considerate le vicende recenti – soprattutto da come vivono tutti insieme e come le diverse culture si mescolano tra loro. È impressionante!

Vagabond cats in nature

Cosa ti piace di più dei posti in cui stai viaggiando?

André: La natura è sempre bella, ma la cosa più importante è il tipo di persone che incontri. Questo è ciò che rende i posti special. Le migliori esperienze che abbiamo vissuto sono state in Spagna. Anche la Croazia è stata fantastica.

Quali sono alcuni posti inaspettati che avete scoperto?

André: Abbiamo scoperto Cadice, Polop vicino Benidorm e Colmo in Croazia che è la cittadina più piccola al mondo. Uno dei posti più interessanti è stato Villajoyosa di cui ho scritto sul nostro sito web.

Vagabond cats in Spain

Qual è un consiglio per viaggiare che vorreste condividere con i nostri lettori?

Sofia: Penso che la prima cosa da fare sia mettere in valigia tutto ciò volete portare con voi e successivamente togliere la metà delle cose perché non servono. Ci sono tantissime cose di cui potete fare a meno! Abbiamo dovuto anche spedire degli oggetti a casa.

André: Usiamo sempre un router mobile che è fondamentale per noi perché lavoriamo in maniera telematica. Inoltre Internet ci aiuta a trovare la strada facilmente. Usiamo Google Maps come strumento per trovare le diverse località semplicemente. È perfetto perchè consente di fare una stima in tempo reale del viaggio se vuoi pianificare dove fermarti.

Vagabond cats in nature

Come state bilanciando lavoro e viaggio?

Sofia: Di solito cerchiamo di lavorare al mattino e poi passiamo il pomeriggio ad esplorare la città. Più tardi la sera, lavoriamo ancora un po’, così da portarci avanti con il lavoro che necessita di essere finito.

André: Si, ma qualche volta è complicato fare tutto ciò che vogliamo perché il lavoro ha sempre la priorità su tutto. Nonostante ciò, non abbiamo un tempo limite per il nostro soggiorno, quindi cerchiamo sempre di racimolare del tempo per goderci il posto. Vagabond cats in Italy

Come mantenete la vostra routine e hobby mentre cambiate costantemente località?

André: Cerco sempre di mantenere la mia routine a prescindere dalle influenze esterne. Per esempio in Croazia, mi sono iscritto ad una palestra di Krav Maga che pratico da un po’, quindi cerco sempre di organizzarmi in questo modo. Come ho detto, si possono sempre trovare delle scuse per non fare qualcosa.

Qual è il prossimo posto che non vedete l’ora di visitare?

Sofia: Non vediamo l’ora di visitare la Romania. Grazie alla Romania, abbiamo iniziato ad esplorare l’Est Europa. Siamo stati ad un meeting internazionale come parte del progetto Erasmus Plus. I progetti Erasmus Plus aiutano le persone a visitare l’intera Europa e abbiamo iniziato ad essere curiosi di scoprire altre culture, quindi è questo il motivo per cui abbiamo deciso di tornarci. Molte persone pensano che l’Erasmus sia soltanto per gli studenti, ma hanno diversi programmi e dovete solo cercarli.

Vagabond cats in Greece

Viaggiare con i gatti sembra fantastico, non credi? Sofia e André hanno avuto un’idea perfetta dato che Luna e Tufas si stanno certamente godendo il proprio viaggio esplorando ogni luogo che raggiungono.

Al termine di questa avventura, pare che Luna e Tufas avranno più timbri sul passaporto di un essere umano medio! Ispirati a loro e lascia perdere ogni scusa quando pianifichi un viaggio come questo.

Se vuoi scoprire di più sulla loro avventura, dai un’occhiata alle loro pagine FacebookInstagram e al sito web qui.

Back to Blog